Giovedì, 22 giugno 2017 ITA  |  ENG
HOME  |  COMUNICAZIONI  |  rassegna stampa
Rassegna stampa

ADICI: PROGETTI DELL’ANNO NUOVO PER LA RINASCITA DEL “DISTRETTO DELLA CALZA” | da "Il Gazzettino Nuovo del 23/03/17
Pubblicato il 03/04/2017
— Intervista esclusiva con il presidente dell’associazione mantovana, Alessandro Gallesi —

Progetti in corso per Adici, l’associazione Distretto Calza e Intimo che vede alla presidenza Alessandro Gallesi da un anno e mezzo. Il primo riguarda la visita al distretto di Castel Goffredo di rappresentanti della Camera nazionale della moda italiana, che raccoglie il meglio del fashion made in Italy. L’altro è relativo a una sinergia attuata con l’istituto Mantegna di Mantova col supporto della Camera di Commercio. Poi c’è il futuro: l’e-commerce e il rapporto con la Russia.
“Il manifatturiero locale ha bisogno di manodopera – dice Alessandro Gallesi – e noi cerchiamo di attuare possibili forme collaborative per contribuire al rilancio del settore.” A novembre, ed era la prima volta, la Camera nazionale della moda, per mezzo di Adici, ha visitato il distretto partecipando poi a un confronto con gli imprenditori sui temi del fashion e della produzione eco-sostenibile.

“Il punto di partenza che ci ha indotto ad avviare un rapporto collaborativo con la Camera è che il consumo della calza per donna e uomo e di altri prodotti del distretto di Castel Goffredo come l’intimo seamless, l’abbigliamento sportivo e athleisure, è largamente condizionato dalle tendenze e dai look presentati in passerella – dice Gallesi -. Negli ultimi anni, soprattutto il collant, è stato poco presente nelle sfilate e questo ha prodotto un calo dei consumi. Noi intendiamo riportare sulle passerelle il collant, e per questo la calzetteria Adici ha deciso di rivolgersi alla Cnmi avendo ricevuto da subito una risposta positiva e collaborativa. Come ci muoveremo? Sarà avviata una sinergia per dare vita a un rapporto diretto tra stilisti emergenti, che la Camera della moda sostiene, e le aziende di Adici, così che la calza, fin dalla prossima collezione, torni a essere presente negli outfit. I giovani stilisti verranno qui e saranno operativi in collaborazione con le aziende, per creare nuovi prodotti e collaudare ulteriormente quelli già realizzati. Questo – dice Alessandro Gallesi – è il primo passo di una collaborazione che sicuramente, nel prossimo futuro, maturerà altre iniziative”.

Ecco ora il secondo progetto che l’associazione ha realizzato con l’Istituto scolastico Mantegna di Mantova, l’unico ad avere un corso per perito tessile nella provincia. “Questo progetto ha portato 23 studenti nelle aziende del distretto di Castel Goffredo, a svolgere lo stage previsto dall’alternanza scuola-lavoro, come vuole la legge della “buona scuola” – osserva Gallesi -. Le realtà lavorative del territorio, hanno bisogno di nuove professionalità. In questo modo andremo a facilitare le condizioni di inserimento degli allievi nel mondo del lavoro. Ricordo che, tra l’altro, hanno aderito alcune tra le aziende più significative del settore, leader a livello internazionale. Il progetto avrà una seconda fase nelle prime due settimane di giugno, ma continuerà anche il prossimo anno e sarà integrato dalla promozione che il Mantegna per la prima volta attuerà nelle scuole medie dei paesi del distretto così che gli alunni possano meglio conoscere questo indirizzo di studio”.

Altri due temi portanti per l’anno in corso e, più a larga gittata, per il futuro, da parte di Adici. “L’e-commerce e i rapporti con la Russia. L’e-commerce per adesso lo stiamo subendo ma dovremo metterci al passo coi tempi per recuperare il terreno perduto. La Russia è stata per anni l’ancora di salvezza del distretto. Poi è scomparsa per le difficoltà economiche interne. I russi non vogliono più dipendere dalle importazioni, ma creare una propria economia interna. Per noi è sempre un mercato importante e se il governo russo vorrà attirare capitali, noi potremmo pensare anche a progetti da realizzare in quel paese. Il 2017 sarà un anno decisivo in questo senso – termina Gallesi – rimarco con soddisfazione la nuova sinergia tra Adici e il Centro servizi calza. Stiamo lavorando su fronti unitari e questo è un aspetto assai benefico per il territorio in cui operiamo”. Il futuro di Adici è improntato a progetti di grande caratura, per mettere in circolo quella linfa vitale di cui il distretto ha ancora bisogno.












IN EVIDENZA
IL PRESIDENTE DI ADICI: LA SFIDA SI PUÒ VINCERE CON PIÙ QUALITÀ E SERVIZI | da "La Gazzetta di Mantova" del 01/06/17
Il Presidente Gallesi: «Per ripartire servono più qualità, nuovi prodotti, più servizi e canali di vendita alternativi».
“Export digitale: una sfida, tante opportunità”
Pubblichiamo la presentazione completa a cura del Politecnico di Milano e di Osservatori.net dal titolo “Export digitale: una sfida, tante o...continua
SUSTAINABLE FASHION
Pubblichiamo le “Linee Guida sui requisiti eco-tossicologici per gli articoli di abbigliamento, pelletteria, calzature ed accessori” a cura ...continua
ASSEMBLEA PUBBLICA ADICI 2016: slide dei relatori
Pubblichiamo in allegato tutte le slide utilizzare dai relatori nel loro intervento del 05/05/16 all'interno dell'Assemblea Pubblica di Adic...continua

Partner
festival
Privacy  |  Credit